Classifica giochi casual

Cosa Ci È Piaciuto..

Tante classi ben differenziate

Tanto crafting e creatività

Graficamente ispiratissimo

.. e cosa no

Alcune meccaniche fin troppo semplicistiche

Ripetitivo sul medio/lungo periodo

Combat system poco approfondito

3.6 out of 5
Voto della redazione: 7,3

Genere: casual, mmorpg

Ambientazione: fantasy

Grafica: full 3D

PvP: gilde o fazioni PvE PvP


Trove è un MMORPG ambientato in un mondo fantasy interamente costruito con dei grossi cubettoni colorati.

Scegliendo una tra le 15 classi presenti nel titolo, tutte discretamente originali e dotate di peculiarità uniche tra loro, potremo buttarci all’esplorazione di immensi livelli costellati di dungeon da affrontare, cimentandoci in sfide di difficoltà via via maggiore man mano che cresceranno le nostre abilità.

Ispirandosi in larga parte a giochi come il celebre Minecraft, Trove permette di demolire e ricostruire l’ambiente che ci circonda al fine di realizzare strutture ed architetture originali e personali (anche se il 90% dei giocatori, tra cui il sottoscritto, si limiterà ad improbabili sgorbi “stilistici”).

Purtroppo, il gioco mostra il fianco a qualche semplificazione di troppo (nel sistema di progressione del personaggio, nel combat system e nel crafting) che impedisce alla produzione di essere appetibile anche ai giocatori più esigenti.

➔ Punti principali:

  • Grande varietà di classi tra cui scegliere.
  • Mondo di gioco generato proceduralmente.
  • Visivamente colorato ed evocativo, nonostante lo stile adottato.
  • Possibilità di costruire e craftare (quasi) qualsiasi cosa.

Cosa Ci È Piaciuto..

Possibilità virtualmente infinite

Buon sistema di progressione

Con amici diventa un vero spasso

.. e cosa no

Tutto sommato fin troppo simile a Minecraft

Status PRO troppo impattante

Visivamente carino ma nulla più

3.5 out of 5
Voto della redazione: 7,0

Genere: casual, mmorpg

Ambientazione: fantasy, mare

Grafica: full 3D

PvP: PvE


Creativerse è un titolo free to play sandbox molto vicino a Minecraft come gameplay e stile visivo, da cui riprende gran parte delle meccaniche che hanno fatto la fortuna del gioco di Mojang.

Definiti i particolari del nostro avatar, verremo gettati in un punto casuale della mappa di gioco e, nel giro di una manciata di minuti, saremo già in grado di girovagare per l’ambientazione esplorando, collezionando materiali, craftando e dando vita alle nostre creazioni, il tutto mentre la minaccia della notte incombe su di noi.

Proprio come nel campione di incassi ideato da Notch, il mondo di gioco è costituito quasi interamente da ingombranti cubi composti da vari materiali che, a patto di possedere il potenziamento adeguato, potranno essere raccolti ed impiegati altrove.

Il gioco ci lascia totale libertà in questo e impegnarsi in una attività piuttosto che in un’altra dipenderà esclusivamente dalle nostre inclinazioni.

➔ Punti principali:

  • Mondo enorme e denso di materiali e possibilità.
  • Sistema di crafting e di creazione permissivi.
  • Esplorazione ai massimi livelli.
  • Stile visivo colorato e scanzonato.

Cosa Ci È Piaciuto..

Meccaniche di pesca riuscite

Parte da MMO "tradizionale" presente

.. e cosa no

Grafica altalenante

Se odiate la pesca non fa per voi

3.2 out of 5
Voto della redazione: 6,5

Genere: sport, casual, simulazione

Ambientazione: mare, presente

Grafica: artwork animati

PvP:

Solo in Inglese

World Tour Fishing è un MMO gratuito costruito attorno al mondo della pesca.
Strutturalmente, si comporta come un MMO tradizionale, con elementi come la creazione del proprio avatar e la progressione, in cui, al posto di mostri e magie, ci sono tanti pesci, pesciolini e pescioloni che devono venire portati fuori dall'acqua.

Nel gioco sono disponibili tante ambientazioni diverse e, col tempo, saremo in grado sia di migliorare il nostro equipaggiamento sia di personalizzare il nostro avatar, con abiti ed accessori.
Il titolo è divertente, vario e sufficientemente approfondito, capace di regalare momenti piacevoli a chiunque.
Tuttavia, nonostante non siano presenti grosse ed evidenti falle nella struttura del gameplay, apprezzerete maggiormente World Tour Fishing solo se non siete totalmente estranei al mondo della pesca.

Cosa Ci È Piaciuto..

Tanti stili di combattimento diversi...

Ampia personalizzazione

.. e cosa no

...ma comunque privi di un set di mosse profondo

Graficamente scialbo e non configurabile

3.1 out of 5
Voto della redazione: 6,2

Genere: azione, MOBA, casual

Ambientazione: anime

Grafica: artwork animati

PvP:

Solo in Inglese

Rumble Fighter è un gioco prodotto da Games Campus e giocabile gratuitamente dopo averne scaricato il client.
Il gioco ci permette di scegliere il nostro personaggio in base a sei classi disponibili, che ne decreteranno alcuni parametri e abilità, dandoci comunque modo di personalizzare ulteriormente il nostro stile di gioco tramite delle apposite pergamene, adibite a far apprendere al nostro personaggio determinati stili di combattimento.
Nel gioco sono presenti diverse modalità di gioco anche se alla base di ognuna di esse ci saranno sempre e comunque le care vecchie scazzottate che, sebbene presentino una buona varietà di stili grazie alle già citate pergamene, si rivelano piuttosto ripetitive, sopratutto sul lungo periodo.

Cosa Ci È Piaciuto..

Combattimenti salvabili

Visivamente carino

.. e cosa no

Quest ripetitive e automatizzate

Meccaniche viste e straviste

Tema piratesco ormai non più originale

3.0 out of 5
Voto della redazione: 6,0

Genere: strategia, casual, manageriali

Ambientazione: fantasy, anime

Grafica: artwork animati

PvP:

Solo in Inglese

Pirate Crusaders è un browser game gratuito giocabile tramite internet.
Come suggerisce il nome, il titolo è ambientato nel mondo dei pirati, mettendoci nei panni di un capitano che, perduta la memoria, si ritroverà a vagare per i mari combattendo enormi mostri acquatici ed altre imbarcazioni.
Seguendo una struttura ricorrente nel genere, Pirate Crusaders basa il suo gameplay su meccaniche in larga parte automatizzate, richiedendo al giocatore solo dei semplici click del mouse per proseguire. Una caratteristica che si nota maggiormente durante le quest e le fasi di esplorazioni dove, cliccando semplicemente sul nome della missione in corso, raggiungeremo in via automatica il luogo di destinazione.
I combattimenti, invece, avvengono a turni su delle griglie apposite e permettono al giocatore di avere decisamente più iniziativa sul da farsi.
Un gioco che non inventa o stravolge nulla, andando a collocarsi perfettamente in quella fascia di browser game fotocopia che abbiamo imparato a conoscere a memoria.