Lineage II

Il più classico degli MMORPG fantasy - 150 anni primi degli eventi narrati nel primo episodio, Lineage 2 ci cala in un contesto fantasy facendoci scoprire le origini di quel mondo

Gioca ora!

Screenshot [click per ingrandire]

In breve...


Lineage 2 è il seguito dell’intramontabile Lineage uscito nel 1998. Nonostante il “2” nel titolo, questo secondo episodio della saga rappresenta a tutti gli effetti un prequel del gioco originale, essendo ambientato 150 anni prima rispetto agli eventi narrati nel capostipite.

Nel bene e nel male, Lineage 2 è un titolo fortemente ancorato all’epoca del suo rilascio, datato 2003, e giocarlo oggi vuol dire scendere a patti con meccanismi di gameplay appartenenti ad un altro tempo, e che potrebbero spiazzare i nuovi giocatori più avvezzi alle declinazioni moderne degli MMORPG.
Qualora riusciate a passare oltre agli anacronismi impliciti nelle meccaniche di gioco e ad un comparto tecnico ormai datato, tuttavia, Lineage 2 si mostrerà a voi in tutta la sua magnificienza, facendovi scoprire un mondo affascinante e con una lore articolata, un sistema di progressione appagante e meccaniche PvP in grado di risucchiare ampie porzioni del vostro tempo libero.

➔ Punti principali:

  • 7 razze tra cui scegliere, tutte enormemente diversificate
  • Gameplay estremamente profondo ma accessibile
  • Grande focus sulla componente PvP
  • Lore affascinante ed immersiva

Recensione completa

Seguito del primo leggendario Lineage, Lineage 2 è a sua volta un mostro sacro nel panorama degli MMORPG, uno di quei titoli a cui si guarda sempre con una certa riverenza.
Parlarne oggi è un qualcosa di difficile attuazione, poiché se è vero che il titolo pubblicato dalla NCSoft ha a che fare con la storia stessa del genere, è anche vero che il mercato odierno è radicalmente diverso rispetto a quello del 2003, anno in cui il gioco ha fatto la sua prima apparizione, e occorre quindi rapportare le caratteristiche del giorno agli standard oggi presenti.

Dopo tutto questo tempo, sarà Lineage 2 ancora in grado di intrattenere al meglio i giocatori? Scopriamolo!

Altro mondo altro gioco del trono

Dal punto di vista narrativa, Lineage ci accoglie esattamente come ci si aspetterebbe.

Le opzioni di personalizzazione molto limitate

Nella più classica tradizione da MMO fantasy, il mondo di gioco in cui è ambientato il titolo è sconvolto dalla guerra ma, in contrapposizione al solito dualismo bene/male, qui le forze in gioco sono tre, tre regni per la precisione, e ovviamente tra loro non scorre buon sangue.
Le fazioni di Aden, Elmore e Gracia sono dunque in lotta tra loro, con il solito scopo di ottenere un sovrano potere sugli altri regni; le cose non sono tuttavia così semplici come potrebbero apparire ad un primo sguardo, dal momento che ogni regno è logorato da pesanti conflitti interni, configurando uno scenario in cui nessuno è davvero al sicuro dal tradimento.
All’inizio del gioco, l’utente si troverà calato all’interno di questo caos politico e non, con lo scopo di riuscire a sopravvivere agli intricati giochi di potere e ai pericoli delle ambientazioni. Proseguedo nel nostro viaggio, tutta la lore di Lineage 2 si paleserà davanti ai nostri occhi, facendovi scoprire un mondo pieno di sfaccettature e di epici accadimenti.

La razza non è acqua

Avviato il gioco per la prima volta e assistito all’epico filmato realizzato per introdurci alle atmosfere del gioco, da buon MMORPG vecchio stampo, Lineage 2 ci chiederà immediatamente di creare il nostro personaggio, senza il quale non potremo ovviamente entrare in partita.

Le razze che il gioco ci mette a disposizione pe realizzare il nostro PG sono 7 (alcune di esse introdotte tramite degli update successivi all’uscita del gioco) e offrono una buona varietà generale, pur mantenendo una fede piuttosto spiccata nei confronti dei cliché tipici del fantasy (aspettatevi la solita infornata di umani, elfi di vario tipo, nani, orchi e così via).
A livello meramente estetico l’editor messo a punto dai ragazzi del team di sviluppo non brilla certo per profondità e le varie opzioni disponibili non sono certo numerose; visti da distanze medie, personaggi appartenenti ad una stessa razza rischiano di assomigliarsi un po’ tutti ma fortunatamente ci sono le varie armature a salvare la situazione.

Il PvP è una delle parti più corpose dell'esperienza

Sia come sia, la scelta della nostra razza sarà comunque un primo passo fondamentale per il nostro gameplay successivo, dal momento che la classe che decideremo di adottare in seguito (il gioco propone vari gradi di specializzazione man mano che livelliamo con il nostro personaggio) dipenderà direttamente dalla razza scelta inizialmente.
Fortunatamente, la situazione non è più tragica (anche se sarebbe meglio dire “hardcore”) come era inizialmente, dato che alcune abilità (come il crafting) erano in mano unicamente a specifiche razze, ma questo non significa che possiate scegliere l’appartenenza del vostro personaggio unicamente in base all’aspetto fisico, sempre che non vogliate ritrovarvi per le mani un avatar che mal si sposa con il vostro modo di giocare.

La classe che decideremo di adottare in seguito dipenderà direttamente dalla razza scelta inizialmente

Vecchia scuola

Giocare a Lineage 2 è contemporaneamente un qualcosa di semplice e di difficile; da un lato, soprattutto se non siete nuovi agli MMORPG vecchio stampo, vi sentirete subito a casa, (ri)scoprendo un gameplay ancorato al passato ma comunque di rapida decifrazione, mentre dall’altro lato, ed è una sensazione che si accentua qualora il genere di riferimento non sia il vostro pane quotidiano, la pazienza che vi verrà richiesta per padroneggiare al meglio tutte le meccaniche del gioco si tradurrà in uno sforzo mentale (e non solo) notevole da parte vostra.
Ad un livello base, tuttavia, Lineage 2 è fedelissimo agli elementi classici del genere. A schermo avremo sempre ben visibile la barra con le nostre abilità, ci muoveremo per le ambientazioni con i canonici click del mouse (ma volendo è possibile utilizzare i rodati tasti wasd), attaccheremo i nemici con altri click e via dicendo…insomma, da questo punto di vista non vi è nulla di veramente difficoltoso e l’esperienza più superficiale di Lineage 2 sarà godibile da chiunque senza particolari sforzi.

Prima di continuare, vale la pena di spendere due parole sul sistema di crafting presente nel gioco.

Nonostante gli anni, il gioco è ancora molto popolato

Inizialmente e per molto tempo da quando il gioco è stato rilasciato, questo era dedicato esclusivamente alla razze dei nani, che erano gli unici in grado di creare oggetti grazie alle loro abilità particolari.
Accantonata questa scelta con gli ultimi aggiornamenti, ora ogni razza è in grado di craftare i propri item, anche se quella dei nani mantiene lo scettro di razza più efficiente da questo punto di vista, essendo soggetta a meno limitazioni di livello ed avendo accesso alle creazioni più performanti; tenetelo presente in fase di creazione del personaggio.

Nonostante la componente PvE occupi una grossa fetta del’offerta ludica messa a disposizione da Lineage, proponendo miriadi di attività principali o collaterali, a farla davvero da padrone, specialmente nelle fasi di gameplay più avanzate, è il comparto PvP, su cui gli sviluppatori hanno compiuto evidenti sforzi per renderlo appetibile alla più grande fetta di giocatori possibile.
Esso è basato su diversi punti accumulabili dal giocatore e che permetteranno ad esso di attaccare o meno gli altri utenti che incontreremo nel corso dell’avventura. A rendere ancora più interessanti le cose, poi, ci pensa il sistema di gestione karmica messo a punto dagli sviluppatori che, in base alle azioni che ogni giocatore compirà nei confronti degli altri player, catalogherà ogni PG in un determinato modo, dotando il suo nome di una colorazione particolare sulla base delle sue inclinazioni, in modo da renderlo immediatamente riconoscibile a chiunque gli sia vicino.

Questione di anni

Dal punto di vista tecnico, inutile negarlo, Lineage 2 è un titolo ormai anziano, che sente sulla propria pelle tutto il peso degli anni passati.

Graficamente il gioco è rimasto al 2003

Anche settato al massimo del dettaglio, il gioco non offre particolari guizzi visivi e, quando viene messo a confronto con i titoli più recenti, il risultato è a dir poco impietoso.
Tuttavia, approcciando il gioco con la giusta mentalità, e cioè tenendo bene a mente che si tratta di un gioco rilasciato nel lontano 2003, chiudere un occhio sulla vetustà del comparto grafico non dovrebbe essere un’operazione particolarmente traumatica.

Immancabilmente, anche Lineage offre al suo interno un cash shop in cui sarà possibile spendere denaro reale per accaparrarsi qualche oggetto esclusivo o qualche piccolo boost.
Tralasciando gli item dedicati unicamente all’estetica, gli utenti che decideranno di investire moneta sonante nel negozio otterranno effettivamente un vantaggio sensibile rispetto agli altri giocatori, ma è bene precisare che la situazione non è mai drammatica e che il tempo speso a giocare può tranquillamente sopperire ai bonus ottenuti pagando.

Conclusioni

...a farla davvero da padrone, specialmente nelle fasi di gameplay più avanzate, è il comparto PvP

Dopo tre lustri dall’uscita originario, Lineage 2 si mantiene ancora oggi un ottimo titolo, capace di appassionare giocatori vecchi e nuovi e di trascinarli con sé all’interno del suo mondo.

L’ostacolo più grosso da affrontare se ci si approccia oggi al gioco per la prima volta, è senza dubbio quello di superare lo scoglio di un gameplay fortemente ancora al passato, e basato su un modo di fare MMORPG che oggi sta pian piano scomparendo.
Se riuscirete ad andare oltre ai segni evidenti del tempo, tuttavia, vi ritroverete per le mani un gioco profondo ed appagante, che ha le radici del suo divertimento in una modalità PvP stratificata ed assolutamente centrale nell’economia del gameplay.

Pronto ad entrare nel mondo di Lineage II? Clicca per giocare ora!
Lineage II: Annuncio e data d'uscita per Grand Crusade

Nonostante l’uscita originale sia datata 2004, un tempo abissale per l’industria videoludica, il team di sviluppo di Lineage II non ne vuole proprio sapere di abbandonare la sua creatura, continuando a sfornare update importanti anche a distanza di anni. Con un annuncio comparso sul sito ufficiale del gioco ... » continua

Grafica: full 3D
PvP: PvE PvP
Influenza cash shop: basso
Exp rate: medio

Originalità
In questo caso, stiamo parlando di un titolo che ha fatto scuola e che ha ispirato molti titoli venuti dopo. In ogni caso, il sistema di karma impiegato nel PvP si è dimostrato avveniristico per le successive generazioni di MMORPG.

Cosa Ci È Piaciuto..

Razze ben diversificate

Componente PvP

Lore interessante

.. e cosa no

Tecnicamente ormai obsoleto

Alcune meccaniche necessitano una svecchiata

Poche opzioni di personalizzazione


Divertimento
4.0 out of 5
Community
4.0 out of 5
Grafica
4.0 out of 5
8,0
Da Provare

Review summary

  1. Altro mondo altro gioco del trono
  2. La razza non è acqua
  3. Vecchia scuola
  4. Questione di anni
  5. Conclusioni

Cosa ci è piaciuto..

Razze ben diversificate
Componente PvP
Lore interessante

.. e cosa no

Tecnicamente ormai obsoleto
Alcune meccaniche necessitano una svecchiata
Poche opzioni di personalizzazione
8,0
Grafica - 80 / 100
Divertimento - 80 / 100
Longevità - 80 / 100
Originalità - 80 / 100
Community - 80 / 100

Mi piace questo gioco, voglio
Registrarmi e giocare ora