4Story

MMORPG ispirato a WoW - MMORPG di stampo classico che si ispira (fortemente) a World of Warcraft, con un gameplay collaudato e di sicura efficacia: peccato che gli sviluppatori non abbiano voluto rischiare per aggiungere qualcosa di originale e mai visto prima.

Gioca ora!

Screenshot [click per ingrandire]

In breve...

4Story è un MMORPG che si rifà alla tradizione classica dei giochi di ruolo online ad ambientazione fantasy, andando a (ri)proporre elementi e meccaniche rese celebri da capolavori come World of Warcraft.

Sono disponibili 3 razze diverse tra cui scegliere a cui si aggiungono 6 ulteriori classi per personalizzare il nostro personaggio. Nel compiere la scelta dovremo star attenti ad abbinare la classe adatta in funzione della razza scelta, per non correre il rischio di trovarci svantaggiati una volta messo piede nel mondo di gioco.

Sono presenti numerose quest ed il combattimento PvP è molto incentivato dagli sviluppatori dato che ci permetterà di scalare le classifiche.

Graficamente il gioco non regge il confronto con i titoli commerciali a cui si ispira e, a dirla tutta, non riesce a rivaleggiare neanche coi suoi diretti concorrenti.

Un titolo che vive di rendita, appoggiandosi a meccaniche già ampiamente sfruttate ma senza offrire nulla di eclatante.

Recensione completa

C'è poco da discutere: gli MMORPG odierni devono molto a World of Warcraft.
Il titolo Blizzard non solo, come ben sapete, è stato in grado di monopolizzare l'utenza per anni e anni (e, nonostante non sia più ai fasti di un tempo, continua ad andare fortissimo) ma ha ispirato anche decine e decine di altri MMORPG ha seguire quella formula che tanto ha avuto successo.
Prodotto da Gameforge, 4Story è un MMORPG gratuito proprio di quest'ultima categoria che prende spunto (troppo spunto) da World of Warcraft per cercare di rievocare e di reinterpretare le meccaniche e l'atmosfera del gioco Blizzard.
Il background narrativo che fa da sfondo al gioco è piuttosto corposo, ma non per questo originale. Non volendo scontentare gli stereotipi classici delle produzioni fantasy, troviamo 2 divinità: una totalmente buona e l'altra totalmente malvagia (non sia mai che gli dei abbiano personalità più complesse), ovviamente in disaccordo tra loro. Vi basti sapere che, dopo numerose guerre e conflitti, il mondo di gioco è diviso in tre regni, di cui due in guerra - Valorian e Derion (anche se, attualmente, è in corso un armistizio) - ed uno neutrale (Gor).
Senza troppi fronzoli, il gioco ci propone il solito contrasto tra forze del bene e del male, con una situazione che, seppur in fase di stallo, è sempre incombente sullo sfondo. In poche parole, nulla di nuovo.

Non esattamente l'imbarazzo della scelta

Il gioco vero e proprio comincia, neanche a farlo apposta, con la creazione del nostro personaggio che ci accompagnerà per tutta la durata dell'avventura.
La scelta della razza è piuttosto limitata dato che avremo solamente tre diverse opzioni e, comunque, nessuna di esse brilla per originalità. Ci sono gli umani, discretamente agili, in grado di resistere efficacemente ad ogni tipo di magia e perfetti per gli attacchi a distanza; i Felini, bestie umanoidi eccellenti nel combattimento ravvicinato ed in grado di sopportare un quantitativo elevato di danni prima di crollare ed, infine, le Fate, più fragili e delicate delle altre due razze ma che fanno della padronanza della magia il loro cavallo di battaglia.
Scelta la razza, ci dovremo occupare di selezionare una classe per il nostro personaggio, scegliendo tra le sei disponibili (mago, cavaliere dell'oscurità, arciere, guerriero, sacerdote ed evocatore). Segnaliamo il fatto che il gioco non pone alcuna limitazione, permettendo di assegnare qualsiasi classe a qualsiasi razza, tuttavia, ogni razza ha delle caratteristiche uniche che le faranno prediligere una classe piuttosto che un'altra; va da se che, se vogliamo ottenere il massimo dal nostro PG, dovremo scegliere una classe che ben si adatti alla naturale predisposizione della razza che abbiamo scelto (una fata arciere, ad esempio, non farà molta strada se paragonata ad una sua "consorella" evocatrice).
Tutto sommato, quindi, le varie combinazioni possibili non sono poi molte, sopratutto considerando che alcune sono molto più svantaggiate di altre. Dato che il titolo di riferimento era proprio World of Warcraft, pieno zeppo di classi e razze, era lecito aspettarsi qualcosa di più da questo punto di vista.

Ecco 4Story in tutta la sua alta definizione...ehm...

Ci risiamo...

In 4Story le cose da fare sicuramente non mancano, anche se non si discostano minimamente dal solito “polpettone free to play” adottato da decine di titoli diversi.
Rispetto ad altri titoli, però, appare tutto eccessivamente semplificato.
La natura casual del gioco è particolarmente evidente in 4Story e permette praticamente a chiunque di poter usufruire interamente del titolo senza troppi problemi.
L'eccessiva facilità delle meccaniche, tuttavia, non è necessariamente un pregio e, anzi, potrebbe frenare tutti quei giocatori più incalliti alla ricerca di una sfida degna di questo nome.
Per il resto, il gioco non offre nulla di trascendentale; le varie quest da seguire ci permetteranno di avanzare nella storia, portandoci a schierarci con uno dei due regni in guerra una volta arrivati ad un certo punto. Ci sono poi centinaia di mostri da falciare, una componente PvP sfruttata in modo massiccio ma non particolarmente originale (in pratica si tratta di semplici scontri in singolo o a squadre, con qualche semplice variante costituita da missioni di conquista); come già detto, sa tutto un po' di già visto e difficilmente troverete qualche buon motivo per abbandonare il vostro MMORPG preferito e tuffarvi nelle terre di 4Story.
Graficamente il gioco è piuttosto scialbo ma, volendo chiudere un occhio (o magari due), ci si potrebbe anche accontentare; texture, modelli poligonali, animazioni sono tutti elementi che non fanno gridare al miracolo, ma nel complesso c'è anche qualche elemento gradevole.
Esaminato nel dettaglio, ogni aspetto non può che ricevere una meritata insufficienza ma, tutto sommato, possiamo trovare qualche scorcio carino e se consideriamo che il gioco è uscito nell'ormai lontano 2008 non possiamo certamente pretendere chissà cosa.

Conclusioni

4Story, possiamo dirlo, ha ormai fatto il suo tempo. Già all'uscita il titolo non brillava certo per qualità, proponendo meccaniche fin troppo semplificate e, per di più, estremamente derivative.
Quello che un tempo poteva, comunque, essere definito un buon titolo, al giorno d'oggi ha veramente pochi motivi di esistere, sopratutto quando rapportato con la diretta concorrenza, decisamente migliore da ogni punto di vista.

Pronto ad entrare nel mondo di 4Story? Clicca per giocare ora!
MMORPG 2017: I Migliori Giochi Online di Ruolo Free to Play

Eccoci, puntuali come un orologio svizzero, con la nostra consueta, annuale lista dedicata ai migliori MMORPG free to play per l'anno appena arrivato. Al momento della stesura iniziale di questo articolo, il 2017 ha fatto il suo ingresso da poco più di 24 ore: un tempo decisamente insufficiente per ... » continua

Giochi simili a WoW: 6 MMORPG tipo World of Warcraft

Se vi siete mai anche solo lontanamente interessati al mondo degli MMORPG, avrete sicuramente sentito parlare di World of Warcraft , il celeberrimo titolo sviluppato da Blizzard che, fin dai tempi della sua uscita, si è saputo imporre come il “capo supremo” di qualsiasi titolo massivo a stampo fantasy, regnando incontrastato ... » continua

I Migliori Giochi MMORPG free to play italiani (e non) del 2016: un riepilogo

UPDATE 31/12/2016 - E' online la lista aggiornata 2017! Vai all'articolo "MMORPG 2017: i migliori giochi online di ruolo (MMORPG) free to play". Il 2016 è arrivato già da diversi mesi, e abbiamo dunque deciso di fare un riepilogo di quanto quest'anno abbia da offrirci in materia ... » continua

MMORPG free2play italiani 2015: facciamo un riepilogo

UPDATE 01/06/2016 - E' online la lista aggiornata 2016! Vai all'articolo "Migliori Giochi MMORPG free to play italiani ... » continua

Grafica: full 3D
PvP: gilde o fazioni match o duelli PvE PvP
Influenza cash shop: medio
Exp rate: medio

Originalità
Nessun elemento da segnalare

Cosa Ci È Piaciuto..

Formula collaudata ispirata a WoW...

.. e cosa no

...ma banalizzata e semplificata

Cash Shop sbilanciante

Graficamente insufficiente


Divertimento
4.0 out of 5
Community
3.0 out of 5
Grafica
2.0 out of 5
7,7
Da Provare

Review summary

  1. Non esattamente l'imbarazzo della scelta
  2. Ci risiamo...
  3. Conclusioni

Cosa ci è piaciuto..

Formula collaudata ispirata a WoW...

.. e cosa no

...ma banalizzata e semplificata
Cash Shop sbilanciante
Graficamente insufficiente
7,7
Grafica - 40 / 100
Divertimento - 80 / 100
Longevità - 60 / 100
Originalità - 40 / 100
Community - 60 / 100

Mi piace questo gioco, voglio
Registrarmi e giocare ora